Parliamo di cucina

Aceto di mele: per dimagrire, depurare e sfiammare

aceto di mele

aceto di mele

Già Ippocrate consigliava ai suoi pazienti l’assunzione dell’aceto di mele per la cura di numerosi disturbi. Questo alimento ,infatti, prodotto dalla fermentazione delle mele  è un potente depurativo, alcalinizzante e tonificante oltre che stimolante del metabolismo  dei grassi .Per questo  motivo l’aceto di mele viene spesso utilizzato  nelle diete detox,  dimagranti e anti cellulite.  Naturalmente l’aceto di mele è anche un ‘ottima alternativa all’aceto di vino nel condimento di insalate e verdure.Vediamo insieme quali sono tutti i benefici dell’aceto di mele e tutti i suoi utilizzi .

 

Assumere un cucchiaio di aceto di mele in un bicchiere d’acqua a digiuno aiuta a:

  1. Disintossicare il colon e l’intestino permettendo un migliore assorbimento dei nutrienti e una minore formazione di gas intestinali
  2. Depura l’organismo e aiuta ad eliminare le tossine.
  3. Migliora il funzionamento del sistema linfatico e permette al sangue di fluire bene, eliminando tutto ciò di cui non abbiamo bisogno.
  4. L’aceto di mele è ottimo per ridurre l’ipertensione ed abbassare i livelli di trigliceridi.
  5.  Equilibrare l’alcalinità, poiché possiede proprietà simili a quelle del limone,

Assumere un cucchiaio di aceto di mele in un bicchiere d’acqua prima dei pasti aiuta a :

  1. Perdere peso. Infatti l’aceto di mele , essendo ricco di vitamina B6 e lecitina aiuta ad accelerare il metabolismo e a bruciare i grassi. l’assunzione non deve superare le due settimane, per poi poter essere ripresa dopo una settimana di pausa e non deve superare la quantità di due cucchiai di aceto di mele al giorno.

 

L’aceto di mele aiuta anche a:

  1. Combattere l’alito cattivo: diluisci un cucchiaino di aceto di mele in 100 ml d’acqua e utilizza il composto ottenuto per fare dei gargarismi
  2. Combattere l‘acne, soprattutto quello che si presenta durante la sindrome premestruale. Preparate un composto di 20 ml di aceto di mele e 40 ml di acqua,prendete un batuffolo di cotone, imbevetelo nel composto e applicatelo sul viso. Lasciate agire per 10 minuti e poi sciacquate con acqua fresca
  3. Alleviare il prurito delle punture di zanzara applicando qualche goccia di aceto puro sulla parte interessata
  4. Sgrassare  e rendere più lucidi i capelli. Diluire un cucchiaio ( non di più ) in mezzo litro d’acqua e con questo composto sciacquare i capelli. Pettinarli e risciacquare con abbondante acqua
  5. Contrastare l’odore forte durante la cottura dei cavolfiori e dei broccoli mettetendone  un cucchiaio nell’acqua di cottura
  6. reintegrare i sali minerali.  L’aceto di mele , infatti,  contiene potassio, fosforo, calcio, ferro , magnesio e rame ed è consigliato come integratore per chi fa sport o per le persone che d’estate hanno una sudorazione particolarmente abbondante. In questi casi, basta aggiungerne un cucchiaio a un frullato o a un succo di frutta fresca

Quale aceto di mele scegliere.

Il migliore aceto di mele è quello non pastorizzato e preparato con mele biologiche. Senza pastorizzazione, i batteri dell’aceto si mantengono vivi e possono così agire favorevolmente sulla microflora batterica, eliminando le tossine e prevenendo la disbiosi. Lo si riconosce dall’aspetto leggermente torbido e dalla presenza di sedimenti in superficie.

Controindicazioni:

L’assunzione prolungata dell’aceto di mele è controindicata per chi soffre di ulcera e di osteoporosi , infatti può irritare la mucosa dello stomaco, rovinare lo smalto dei denti e abbassare il livello di potassio nel sangue. Pertanto se assumi farmaci o soffri di disturbi cronici, chiedi sempre il parere del tuo medico prima di assumere con regolarità l’aceto di mele.

 

Puoi seguirmi anche su FacebookTwitter

oppure su Instagram o Pinterest

Iscriviti al mio canale YouTube

 

Se vuoi collaborare con me vai a Contattami

oppure torna alla Home,

o prosegui la tua navigazione tra

gli Antipasti, i  Primi, i Secondi oppure tra

Contorni, i Dolci o i Lievitati .

 

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *