DOLCI Video-ricette

Marmellata di pesche fatta in casa

marmellata di pesche

 

marmellata di pesche

La fantasia è come la marmellata, bisogna che sia spalmata su una solida fetta di pane.

( Italo Calvino)

 

Quanti ricordi dell’infanzia sono legati alle marmellate! Prepararle  era un classico delle calde giornate estive e ho ancora alla mente mia madre e mia nonna e che si davano il cambio per mescolare quei pentoloni di fumanti. A me era concesso di aiutare a tagliare la frutta, le restanti operazioni erano considerate troppo pericolose per una bambina. Effettivamente  la marmellata spesso schizzava durante la bollitura e travasarla nei vasetti è un operazione che ancora temo di fare ( mi scotto sempre un po’), però ,nonostante il caldo asfissiante dell’estate, nonostante i vapori che uscivano dai pentoloni, preparare la marmellata era sempre una festa che si concludeva con l’ atteso assaggio. Ero io infatti ad assaggiare per prima la marmellata e a decretare se fosse venuta buona.

Sono passati moti anni da allora, forse trenta, ma la tradizione di preparare le marmellate da conservare per tutto l’anno è rimasta. Con il tempo ho perfezionato la ricetta aggiungendo il succo di limone che mia made non metteva,( aiuta infatti a non alterare troppo il colore della frutta che nelle sue marmellate diventava sempre troppo scura a causa delle lunghe bolliture) e con il tempo ho provato anche ad utilizzare la pectina ( una mano santa se vuoi preparare la tua marmellata ma non hai tre ore di tempo da passare davanti ai fornelli)

Cosa più importante e che ripeto sempre:  la marmellata, anche della migliore marca,non sarà mai buona come quella che preparate. Il giorno che proverete una marmellata fatta in casa non riuscirete più a considerare buone quelle che acquisterete .Nelle marmellate confezionate viene aggiunto talmente tanto addensante a discapito della frutta e dello zucchero, da sembrare più delle gelatine che delle marmellate.

Un paio di consigli prima di entrare nel merito della preparazione di questa marmellata di pesche: se non utilizzate la pectina, la quantità di zucchero deve essere elevata ( almeno il 50% del peso della frutta) . Questa quantità , anche se vi sembrerà eccessiva è fondamentale per consentire la giusta conservazione delle vostre marmellate per un anno e più. Perciò diffidate delle ricette con bassi quantitativi di zucchero, perchè così’ facendo le vostre conserve si rovineranno nel giro di poche settimane.

Seconda cosa importantissima: utilizzate vasetti e capsule nuovi ( se proprio volte riciclare quelli vecchi abbiate la cura di sterilizzarli prima di riempirli )

Ma ora vieni, assaggia anche tu questa marmellata di pesche fatta in casa e dimmi cosa ne pensi mentre io ti scrivo e ti mostro come prepararla.

_____________

Se vuoi ricevere una mail ogni volta che pubblicherò una nuova video-ricetta sul mio canale Youtube puoi ISCRIVERTI GRATUITAMENTE cliccando QUI 

marmellata di pesche

 

  • DIFFICOLTA: facile
  • COSTO: basso
  • TEMPO DI PREPARAZIONE: 30′ circa + 2 h di bollitura
  • INGREDIENTI per 7 vasetti da 400 g l’uno: 2 kg di pesche al netto degli scarti ( quindi già sbucciate  e private dei noccioli), 1kg di zucchero, il succo di un limone

 

Mentre preparavo questa marmellata di pesche ho girato un  breve video che potrai guardare mentre sei alle prese con la “tua ” marmellata. eccolo qui :

 

PREPARAZIONE:

Le indicazioni riportate qui sotto sono a supporto del video, pertanto per una spiegazione chiara e dettagliata ti consiglio anche la visione del video qui sopra.

  1. lavate, sbucciate le pesche e fatele a pezzetti
  2. Pesatene due chili esatti e travasatele in una pentola
  3. aggiungete il succo di limone e mescolate
  4. Lasciate cuocere per circa 10-15 minuti
  5. Passate le pesche con un passaverdura
  6. Rimettete la purea di pesche nella pentola e aggiungete lo zucchero
  7. Riportate sul fuoco e lasciate bollire per circa 2 h e comunque fin quando la marmellata non avrà raggiunto la giusta consistenza( nel video potrai vederla)
  8. preparate dei vasetti e delle capsule nuove e riempiteli con al marmellata ancora calda
  9. Chiudete subito i vasetti e capovolgeteli
  10. lasciateli raffreddare a testa in giù

La vostra marmellata di pesche è pronta per essere mangiata oppure conservata in dispensa per un anno. Mi raccomando: una volta aperti i vasetti si conservano in frigorifero 😉 e …

Buon appetito

Cuoca Rita

 

Puoi seguirmi anche su FacebookTwitter

oppure su Instagram o Pinterest

Iscriviti al mio canale YouTube

marmellata di pesche

Torna alla Home,

oppure prosegui la tua navigazione tra

gli Antipasti, i Primi, i Secondi oppure tra

i Contorni, i Dolci o i Lievitati .

 

 

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *