Parliamo di cucina

Curarsi con lo zenzero

zenzero

zenzero

 

Lo zenzero, conosciuto anche con il nome di ginger, deriva da una pianta il cui nome scientifico è Zingiber officinale, appartenente alla famiglia botanica delle Zingiberacee. Cresce, solo se coltivata ( non si conoscono varietà spontanee di questa pianta),nelle zone tropicali dell’estremo Oriente , in particolare in Cina e India. A questa famiglia appartengono anche la Curcuma e l’Electaria,la pianta che dà il cardamonio.

La parte che viene utilizzata in cucina e in erboristeria è la radice sotterranea, detta anche rizoma, di forma irregolare e ramificata. La radice dello zenzero di presenta ricoperta da una sottile buccia scura mentre la polpa  è di colore giallastro (tipico tra l’altro dei prodotti di tutta la famiglia botanica).

Si racconta che lo zenzero piacesse molto a Confucio (V sec. a.C.) perché schiariva la mente ed eliminava le impurità. I greci e i romani la consideravano una prelibatezza ed erano disposti a pagare pesanti tasse pur di averla.
Durante il Medioevo fu in Europa una delle spezie più utilizzate in cucina sebbene molto costoso, infatti mezzo chilo di prodotto arrivò a costare quanto una pecora.

I medici dell’antichità attribuivano allo zenzero grandi proprietà curative. Dioscoride lo consigliava in caso di dolori allo stomaco, Pitagora lo considerava un antidoto al morso dei serpenti,
Galeno per il sapore piccante lo definiva afrodisiaco.
E furono proprio le sue proprietà afcrodisiache a farlo conoscere al mondo intero.Da sempre i popoli arabi consumano lo zenzero pestato con miele per rinvigorire le prestazioni sessuali.
Il poeta maledetto Francois Villon (XV sec.) fra le righe del suo “Testamento” descrisse  le diverse varietà afrodisiache di zenzero.

Secondo  la medicina cinese , lo zenzero combatte i disturbi provocati dal freddo e i problemi digestivi, mentre per gli indiani è stimolante ed antidolorifico.

zenzero
pianta

PROPRIETA:

La parte medicinale dello zenzero è proprio il rizoma (che la maggior parte delle persone  chiama erroneamente radice), ricco di olio essenziale, gingerina, zingerone, resine. Lo zenzero contiene acqua, carboidrati, proteine, amminoacidi, diversi sali minerali tra cui manganese, calcio, fosforo, sodio, potassio, magnesio, ferro e zinco, vitamine del gruppo B, vitamina E e olio essenziale. Questa spezia gode di tantissime proprietà curative.

  • Antitumorale: recentemente dei ricercatori del Minnesota hanno messo in evidenza proprietà antitumorali di questa spezia nei casi di carcinomi del colon-retto: lo zenzero infatti avrebbe una funzione protettiva contro i tumori del colon retto.
  • Per combattere la nausea: studi scientifici hanno dimostrato l’efficacia dello zenzero per combattere le nausee gravidiche e quelle prodotte dal mal d’auto.  In particolare un infuso preparato con 5 grammi di radice di zenzero in 1/2 litro d’acqua o la radice da masticare risulta assai efficace contro la nausea.
  • Protegge l’apparato digerente:  lo zenzero  è molto utile anche contro la gastrite  e i suoi principi attivi sono molto efficaci contro l’Helicobacter pylori, il batterio responsabile proprio delle ulcere allo stomaco. Inoltre lo zenzero stimola la digestione, combatte la diarrea e aiuta l’eliminazione dei gas intestinali. Sarà sufficiente mettere in infusione 10 g di radice fresca in una tazza di acqua calda per beneficiare dei suoi effetti
  • Combatte gli stati influenzali: Sin dall’antichità la tisana allo zenzero, con l’aggiunta del limone e del miele, è utilizzata per  curare  raffreddori, catarro, tosse,  infiammazioni della gola e febbre.
  • Analgesico: recenti studi hanno dimostrato che le proprietà antinfiammatorie di questa pianta sono in grado di alleviare il mal di testa e i dolori articolari e muscolari. Soprattutto in caso di cadute o strappi muscolari è perfetto l’olio essenziale di zenzero per massaggiare la zona dolente. In caso di emicrania masticare un pezzetto di radice fresca.
    • Protegge il cuore e le arterie è un buon anticoagulante e come tale contribuisce a ridurre la formazione di coaugoli nelle arterie, abbassa i livelli di colesterolo nel sangue e regola la pressione sanguigna
  • Aiuta il dimagrimento: viene utilizzato nelle diete dimagranti perchè aiuta a bruciare i grassi e attiva il metabolismo. Per beneficiarne sarà sufficiente masticare un pezzetto di zenzero fresco più volte al giorno. Inoltre rende i tessuti più tonici perché aiuta la circolazione sanguigna e, contrastando i liquidi in eccesso, è considerato anche un ottimo drenante per combattere la cellulite. Si può prendere l’abitudine di grattugiarlo fresco sopra le pietanze: tanto sapore, zero calorie e immediato effetto brucia-grassi.

 

 

CONTROINDICAZIONI:
Lo zenzero, così come tutte le piante officinali, non deve essere usato per lunghi periodi e in dosi massicce altrimenti si rischia di avere l’effetto contrario a quello desiderato. Un consumo eccessivo può causare gonfiore, bruciore di stomaco e stitichezza.

Alcuni soggetti presentano allergie allo zenzero, che si manifestano con rossori cutanei.

In gravidanza è  opportuno consultare consultare il medico prima di utilizzare lo zenzero perché il gingerolo ha proprietà che stimolano la contrazione o la dilatazione dell’utero.

Infine i soggetti che soffrono di patologie cardiache devono consultare il medico prima di assumere regolarmente lo zenzero, in quanto questa radice agisce sulla circolazione sanguigna.


 

Se non vuoi perderti nessuna delle mie video-ricette ISCRIVITI al canale YouTube che trovi QUI


 

 

Le informazioni fornite su questo blog sono di natura generale e a scopo puramente divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico, o nei casi specifici, di altri operatori sanitari (odontoiatri, infermieri, psicologi, farmacisti, veterinari, fisioterapisti, etc.).

Inoltre, pur essendo i prodotti fitoterapici totalmente naturali, il loro utilizzo può presentare controindicazione nei soggetti affetti da patologie importanti oppure durante la gravidanza e l’allattamento. Pertanto prima di assumere prodotti fitoterapici chiedete sempre il parere del vostro medico.

Cuoca Rita

zenzero

Torna alla Home,

oppure prosegui la tua navigazione tra

gli Antipasti, i  Primi, i Secondi oppure tra

Contorni, i Dolci o i Lievitati .

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *