13 commenti

    • cuocarita

      carla,
      io ho utilizzato questo impasto per fare dei panini alle olive. Ti lascio il link così puoi avere tutte le informazioni che ti servono. per quanto riguarda le gocce di cioccolato, devi aggiungerle dopo che l’impasto ha lievitato (proprio come io ho fatto con le olive). Ti ricordo però che questo impasto è salato, quindi de intendevi fare qualcosa di simile ai pangoccioli ti consiglio di ridurre il sale a un pizzico e aggiungere invece dello zucchero.
      fammi sapere;)
      A presto

    • cuocarita

      Valentina,
      per sostituire 15 g di lievito di birra occorrono all’incirca 240 g di lievito madre, quindi nel caso della nostra ricetta ( che prevede 12 g di lievito di birra) puoi sostituirli con circa 200 g di lievito madre. Detto questo devi pero sottrarre alla ricetta originale circa 100 g di farina e 100 ml d’acqua. Il resto rimane così com’è.
      Spero sia tutto chiaro 🙂
      A presto

    • cuocarita

      Rosanna,
      sinceramente non ho provato a farlo senza uova, però è sicuramente possibile. dovrai sostituire quella quantità di liquidi con dell’acqua ( 100 ml) o con dello yogurt.
      Fammi sapere.
      a presto

  1. marilena

    La tua ricetta mi sembra ideale per fare brioches leggermente salate senza alcuna farcitura, tipo bar, ma quante ne vengono con la quantità di farina che tu indichi? ed inoltre si può congelare l’impasto e quando .. mi spiego quando è già lievitato e ho già preparato le brioches ad esempio… considera che sarebbe la prima volta che mi cimento in un ipasto del genere… grazie e saluti Marilena

    • cuocarita

      Ciao Marilena, innanzitutto si…gli impasti lievitati si possono congelare. il momento ideale per farlo è prima dell’ultima lievitazione, cioè dopo aver formato le palline. quando ti occorre, itri fuori l’impasto dal freezer, lo lasci scongelare e lievitare di nuovo per circa un’ora prima di infornarlo. Per le quantità dipende da quanto vorrai fare grandi le brioche. 8-10 brioche grandi e 15-20 piccole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *